Maria Lucia Greco, caporeparto vibratura: “Il mio reparto? Come una seconda casa”

Feb 26, 2024 | Interviste

Di cosa ti occupi in Eurmoda?

Io sono la caporeparto della vibratura nello stabilimento di Pederobba. Si tratta di una fase produttiva che nel nostro settore, nel quale la qualità delle finiture è centrale, richiede grande manualità e attenzione. In genere viene considerato un reparto rumoroso e poco elegante, perché si lavora con materiali abrasivi, ma per me è come fosse un secondo appartamento: questo perché sono lì dentro da diciott’anni, ogni giorno, e ti dirò anche che continuo a esserne contenta.

L’azienda però è cambiata molto da quando hai iniziato, no?

Sono arrivata 23 anni fa, quando è arrivata la prima macchina io ero lì, e quindi ho visto l’azienda crescere ed evolvere gradualmente. I vantaggi di far parte di un gruppo così grande, parlando anche concretamente, come caporeparto, sono anche economici. È importante che le persone siano contente e si sentano realizzate. Poi però c’è la soddisfazione: più si è grandi, più spesso la posta in gioco è alta e più soddisfazioni si collezionano.

Cos’è cambiato quando sei diventata caporeparto?

Beh, oggi devo tenere in considerazione il carattere di tutti i lavoratori, che è sempre diverso, comprendere i loro bisogni e al contempo seguire la produzione. A volte la difficoltà è proprio questa, assicurare all’azienda questo equilibrio, insomma. Dalle necessità delle persone, dal loro stato d’animo, dipende anche l’efficacia sul lavoro.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE